Set 07

Regolamento Esordienti A

REGOLAMENTO TORNEO ESORDIENTI FAIR PLAY – ANNO 2001

Caratteristiche e organizzazione dell’attività

L’attività della categoria Esordienti ha carattere ludico-promozionale e di approfondimento tecnico e formativo.
Sono previste due fasi: Torneo Autunnale e Torneo Primaverile. Il punteggio della prima fase, ottenuto sommando i punti acquisiti per il rispetto dei principi di etica sportiva, disciplina, maggior numero di giocatori utilizzati (punteggio meritocratico), oltre ai punti tecnici acquisiti sul campo, servirà alla formazione dei gironi relativi alla seconda fase.
Le migliori classificate di ciascun girone del Torneo Autunnale (prima fase) saranno inserite nel Torneo Primaverile (seconda fase), in appositi gironi per i quali saranno previste “Feste” a carattere Provinciale e Regionale.
In caso di partecipazione al torneo di due o più squadre della stessa società, solo la migliore classificata nella fase autunnale (anche in gironi diversi dove è previsto) avrà diritto ad essere inserita, nella fase primaverile, nel girone/i che prevedono l’accesso alla festa provinciale.
Nel caso di identica posizione in classifica, si terrà conto del maggior punteggio complessivo totalizzato (nel caso di gironi disomogenei verrà applicato il relativo coefficiente correttivo).
In caso di ulteriore parità si rimanda a quanto previsto dai criteri generali più avanti riportati (Acquisizione punteggi e formazione delle classifiche)

Limiti di età

Il Torneo è riservato ai bambini e bambine nati nel 2001
Alle società che hanno un documentato numero limitato di tesserati, dovuto ad esempio a difficoltà di ordine demografico, è concessa dietro richiesta di deroga scritta, da inoltrare alla Delegazione Provinciale di competenza, la possibilità di utilizzare fino ad un massimo di n.5 bambini/e nati nel 2001, secondo il seguente criterio:

fino ad un max di n. 16 tesserati anno 2001 : n. 5 deroghe
fino ad un max di n. 17 tesserati anno 2001 : n. 4 deroghe
fino ad un max di n. 18 tesserati anno 2001 : n. 3 deroghe
fino ad un max di n. 19 tesserati anno 2001 : n. 2 deroghe
fino ad un max di n. 20 tesserati anno 2001 : n. 1 deroga
Nessun punteggio meritocratico verrà riconosciuto senza richiesta di deroga.

Durata e partecipazione dei calciatori alla gara

La gara, disputata tra 11 giocatori per squadra, verrà suddivisa in 3 tempi di 20’ ciascuno, durante i quali tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno un tempo dei primi due, mentre nel terzo tempo potranno essere effettuate sostituzioni con il sistema dei “cambi liberi” utilizzando la procedura cosiddetta “volante”.
E’ assolutamente vietato che un giocatore partecipi nella stessa giornata solare a due gare di Torneo, così
come è opportuno che i/le ragazze non disputino più di una gara nelle giornate del sabato e della domenica della stessa settimana. In caso di partecipazione di un giocatore a due gare nello stesso fine settimana (Sabato e Domenica), benché sconsigliato, verrà riconosciuto il punteggio meritocratico relativamente al primo incontro disputato.

Risultato della gara

Per quanto riguarda il risultato di ciascuna gara i risultati di ciascun tempo di gioco devono essere conteggiati separatamente.
Pertanto, indipendentemente dal risultato acquisito nel primo tempo, il secondo tempo inizierà nuovamente con il risultato di 0-0 (stessa cosa vale per il terzo) ed il risultato finale della gara sarà determinato dal numero di mini-gare (tempi di gioco) vinte da ciascuna squadra (1 punto per ciascun tempo vinto o pareggiato).
Nel ribadire, quindi, che il risultato della gara nasce dalla somma dei risultati dei tre tempi (e che, pertanto, ogni tempo non costituisce gara a sé, ma mini-gara), si rimanda, per le diverse combinazioni di risultato finale, all’apposita tabella esemplificativa riportata qui di seguito:

Pareggio in tutti e tre i tempi della gara: risultato finale 3-3
Due tempi in pareggio ed un tempo vinto da una delle due squadre: 3-2
Un tempo in pareggio e due tempi vinti da una delle due squadre: 3-1
Vittoria della stessa squadra in tutti e tre i tempi: 3-0
Una vittoria a testa ed un pareggio nei tre tempi: 2-2
Due vittorie di una squadra ed una vittoria dell’altra nei tre tempi: 2-1
Pertanto, in base al risultato della gara (determinato nei modi sopra descritti), verranno attribuiti i relativi punteggi tecnici per la formazione della classifica (3 punti per la vittoria, 1 punto per il pareggio)

Time out

E’ possibile ed opportuno nell’arco dell’intera gara utilizzare, da parte di ciascuna squadra, un time-out della durata di 1’

Saluti

E’ compito dei dirigenti e dei tecnici delle Società interessate fare in modo che, sia all’inizio che alla fine di ogni confronto, i partecipanti salutino il pubblico e si salutino fra loro, stringendosi la mano.

Terzo tempo Fair play

E’ auspicabile che le Società, al termine della gara, organizzino un “tempo supplementare” denominato “FAIR PLAY”, in cui le società e le famiglie mettono a disposizione dei/delle partecipanti una merenda da condividere tra loro, allargando naturalmente l’invito anche a tecnici, dirigenti e genitori delle squadre coinvolte.
In questo modo, riprendendo usi propri anche di altre discipline sportive, come ad esempio il rugby, il Settore Giovanile e Scolastico intende sempre più diffondere il concetto della sana competizione sportiva, che si esalta attraverso elevati valori d’ordine etico e sociale.
Sarà cura di ogni Delegazione Provinciale riportare, sul proprio comunicato ufficiale, l’elenco delle società che hanno effettuato il “terzo tempo” con le caratteristiche indicate.

Acquisizione punteggi e formazione delle classifiche

Punti tecnici
⇒ 3 punti per la vittoria
⇒ 1 punto per il pareggio
Punti meritocratici
⇒ 1 punto per la sostituzione regolare dal 12° fino al 14° giocatore
⇒ 1 punto per la sostituzione regolare del 15° e 16° giocatore
⇒ 1 punto per la sostituzione regolare del 17° e 18° giocatore

Penalità
⇒ 2 punti per ogni settimana di squalifica a carico del dirigente
⇒ 2 punti per ogni giornata di squalifica a carico dell’allenatore
⇒ 1 punto per ogni giornata di squalifica del calciatore

Al termine della fase Autunnale (per determinare la composizione dei gironi relativi alla fase Primaverile) e della fase Primaverile (per determinare le Società partecipanti alla Festa Provinciale), a parità di punteggio in classifica si terrà conto nell’ordine:

a) maggior numero di mini-gare vinte;
b) maggior punteggio meritocratico;
c) minor punteggio di penalità;
d) maggior numero di bambine tesserate e regolarmente partecipanti all’attività (minimo cinque gare);
e) sorteggio.